Come diventare

Come diventare guardia forestale: requisiti e formazione

Come diventare guardia forestale in italia? Il compito principale di questo professionista, nel nostro paese, consiste nel proteggere e gestire le risorse naturali e ambientali. Il nostro territorio è ricco di biodiversità sia dal punto di vista della fauna che, soprattutto, dal punto di vista della flora. Si tratta, dunque, di un compito ambito, ma anche difficile poiché ricco di responsabilità. Non è suffiente solo la passione, dunque, ma anche una qualificazione ottimale e grandi capacità di gestione e conoscenza del territorio. Vediamo, quindi, in questa guida cosa fa una guardia forestale e, soprattutto, come intraprendere questa professione.

Cosa fa una guardia forestale

Come abbiamo anticipato, le guardie forestali svolgono un ruolo cruciale nella tutela dell’ambiente e nella gestione sostenibile delle risorse naturali in Italia. Le loro responsabilità possono variare leggermente in base all’area geografica e alle specifiche esigenze ambientali della regione in cui operano. I compiti principali includono:

  • Vigilanza e sorveglianza: Monitorano costantemente le aree boschive e le aree naturali per prevenire attività illegali come l’abbattimento illegale di alberi, la caccia illegale, la pesca illegale e altre violazioni ambientali.
  • Prevenzione degli incendi: La prevenzione degli incendi forestali è una delle priorità principali. Le guardie forestali effettuano pattugliamenti, eseguono controlli sui campeggiatori e lavorano per educare il pubblico sul rischio di incendi e sulle pratiche sicure.
  • Conservazione della biodiversità: Contribuiscono alla protezione della flora e della fauna selvatica, monitorando le popolazioni di specie animali e vegetali in pericolo e attuando misure per la conservazione.
  • Educazione ambientale: Organizzano attività educative e informative per il pubblico, le scuole e i visitatori delle aree naturali protette per promuovere la consapevolezza ambientale e il rispetto dell’ambiente.
  • Controllo delle attività forestali: Regolano e supervisionano le attività di gestione forestale sostenibile, compresa l’approvazione dei piani di gestione forestale e il monitoraggio dell’attuazione delle pratiche sostenibili.
  • Emergenze ambientali: Intervengono in caso di emergenze ambientali, come incidenti che coinvolgono sostanze pericolose o animali selvatici in difficoltà.
  • Ricerca e raccolta dati: Raccolgono dati sulle condizioni ambientali, la biodiversità, le risorse idriche e altre informazioni rilevanti per la gestione delle risorse naturali.
  • Collaborazione: Collaborano con altre autorità ambientali, come il Corpo Forestale dello Stato e le autorità regionali, per garantire una gestione coordinata delle risorse naturali.
  • Controllo del territorio: Verificano la corretta applicazione delle leggi ambientali e possono intraprendere azioni legali contro coloro che violano queste leggi.

Come diventare guardia forestale in Italia

Per diventare guardia forestale in Italia, è necessario seguire una serie di passaggi e requisiti specifici. Ecco i principali:

  1. Requisiti di base:

    • Cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea.
    • Età minima di 18 anni e non superiore a 32 anni (questo può variare in base alle leggi in vigore).
    • Idoneità fisica e psicologica.
  2. Istruzione e formazione:

    • Diploma di scuola superiore (generalmente il diploma di maturità è sufficiente).
    • Alcuni concorsi richiedono un diploma di laurea, in particolare se si cerca una posizione di dirigente.
  3. Partecipare a un concorso pubblico:

    • Per diventare un guardia forestale in Italia, è necessario superare un concorso pubblico gestito dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare o dalle autorità regionali competenti. I concorsi vengono generalmente annunciati sul sito web ufficiale del ministero e su altre fonti ufficiali.
    • Il concorso può includere prove scritte, orali, pratiche e fisiche, nonché un periodo di formazione presso una scuola forestale.
  1. Formazione e specializzazione:
    • Dopo essere stati assunti come guardia forestale, si può dover seguire ulteriori corsi di formazione e specializzazione per acquisire le competenze necessarie per il lavoro.
    • La formazione può includere argomenti come la gestione forestale, la prevenzione degli incendi, la conservazione della biodiversità, il controllo delle attività illegali nella foresta, e altro ancora.
  2. Continua educazione e progressione di carriera:

    • Come guardia forestale, è possibile cercare opportunità di formazione continua e sviluppo professionale per migliorare le proprie competenze e progredire nella carriera.

Che scuola bisogna fare per diventare guardia forestale

Innanzitutto, come abbiamo specificato poco sopra, è necessario avere una formazione adeguata per poter intraprendere la professione di guardia forestale. Alcuni esempi possono essere:

  • Diploma tecnico o laurea a indirizzo agrario
  • Laurea in scienze biologiche per la biodiversità
  • Laurea in scienze ambientali
  • Diploma tecnico per geometri
  • Formazione nel soccorso alpino

Come si può notare sono molte le possibilità, tutto dipende dalla passione e dal grado di responsabilità che si vuole raggiungere. Più specializzata è la formazione, meglio verrà svolto il lavoro.

->LEGGI ANCHE

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!