Approfondimenti

Lavoro: il 30 per cento degli occupati ha la terza media

I lavoratori italiani sono fra i più ignoranti d’Europa. Non solo non conoscono l’inglese, ma la maggior parte non è nemmeno laureata. Lo scenario dipinto dai dati Euroistat del terzo trimestre 2019 è impietoso. Il 30 per cento di loro ha la terza media, un titolo di studio ormai insufficiente a trovare un buon lavoro, mentre solo il 23,4 per cento degli occupati dichiara di essere laureato. La media UE, per intenderci, è del 36,8 per cento: il Regno Unito è al 47,2 per cento e la Germania al 30,6 per cento.

->LEGGI ANCHE I migranti non tolgono lavoro agli italiani

I dati peggiori per i maschi

Il dato più basso si registra per i maschi: solo il 18,2 per cento dei lavoratori risulta laureato, il gap con la media UE è di ben 14 punti. Di contro, se guardiamo a chi ha solo la terza media, il dato invece è fra i più alti in Europa con un 29,7 per cento, in altre parole è quasi il doppio della media europea che si attesta al 15,9 per cento. Oltre un terzo dei maschi occupati, dunque, ha solo la terza media. La situazione per le donne è migliore: il 30 per cento circa delle occupate dichiara di essere laureata, la media europea è del 40 per cento. Il problema, però, resta la difficoltà di poter accedere al mercato del lavoro se non altamente qualificate.

La colpa è della scuola e delle università

Scuole fatiscenti che non preparano al mercato del lavoro, università inghiottite dalla burocrazia e dalla disorganizzazione sono il miscuglio che sta letteralmente descolarizzando i lavoratori italiani negli ultimi anni. Anche se i dati sono in miglioramento rispetto al 2009, il tasso di abbandoni è ancora troppo alto. In un mondo del lavoro che si sta rapidamente evolvendo, dove una laurea è necessaria anche solo per diventare impiegato in una multinazionale, il problema rischia di creare maggior divario fra Italia e resto dell’UE, con un serio rischio di un aumento della disoccupazione nelle prossime decadi dovuto alla rivoluzione tecnologica già in atto.

->LEGGI ANCHE 11 milioni di posti di lavoro nel mondo con le rinnovabili

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

2 pensieri riguardo “Lavoro: il 30 per cento degli occupati ha la terza media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!