Pensione minima, sociale e invalidità: nuovi importi 2020

Con l’arrivo degli assegni di gennaio entrano a regime anche i nuovi importi per la pensione minima, sociale e di invalidità. Ricordiamo, infatti, che a partire dal 1° gennaio 2020 le pensioni sono state rivalutate con un tasso stimato allo 0,4 per cento; in questo modo è stato possibile adeguarle al tasso dell’inflazione. Come è logico aspettarsi, questa rivalutazione ha dunque effetto su ogni tipo di formula previdenziale. Vediamo nel dettaglio tutte le informazioni.

->LEGGI ANCHE Come versare i contributi volontari e quanto costano

Pensione minima: integrazione del trattamento

Gli importi delle pensioni sono stati aggiornati con un incremento della minima e, dunque, del trattamento di questa formula previdenziale. Lo strumento, lo ricordiamo, è stato introdotto dalla Legge 683/1983 al fine di tutelare tutti quei pensionati che ricevono assegni troppo bassi e non hanno ulteriori redditi. Secondo questo strumento, quindi, tutte le pensioni che corrispondono a un trattamento inferiore a quello previsto per il 2020, pari a 515,07 euro, di qualche euro più alto del 2019, verranno integrate fino al raggiungimento della cifra appena sottolineata. Chi potrà beneficiarne? Potranno ricevere l’integrazione coloro che hanno un reddito complessivo annuale pari o inferiore a 6659,91 euro. Per coloro che hanno un reddito superiore a questa cifra, ma comunque inferiore a 13391,82 euro , l’integrazione sarà parziale, mentre non sarà prevista per importi superiori.

Pensione di invalidità e sociale

Così come la pensione minima, anche l’assegno sociale cambia nel 2020. Si passerà, infatti, dai 457,99 euro al mese del 2019 ai 459,83 euro nel 2020. Per beneficiare dell’importo è necessario non avere reddito sia per soggetti coniugati che non coniugati e sarà valido entro un importo annuo non superiore ai 5977,79 euro. Oltre quella cifra e fino a 11955,58, l’integrazione sarà parziale e non sarà presente per importi superiori. Anche la pensione di invalidità cambierà. Qui di seguito lasciamo una tabella riassuntiva degli importi con il tipo di pensione, il reddito mensile 2020 e il limite di reddito del 2020:

Pensione invalidità parziale 286,81€ 4.926,35€
Pensione di inabilità civile (invalidi al 100%) 286,81€ 16.982,49€
Indennità di frequenza 286,81€ 4.926,35€
Assegno sostitutivo invalidità parziale (over 65) 374,48€ 4.926,35€
Assegno sostitutivo invalidità totale (over 65) 374,48€ 16.982,49€
Pensione speciale sostitutiva invalidità parziale (over 65) 293,60 4.926,35€
Pensione speciale invalidità totale (over 65) 293,60€ 16.982,49€
Pensione speciale sordomuti 286,81€ 16.982,49€
Indennità di comunicazione 258,00€ non ci sono limiti di reddito
Pensione per ciechi (non ricoverati) 310,17€ 16.982,49€
Pensione per ciechi assoluti (ricoverati) 286,81€ 16.982,49€
Pensione per ciechi parziali (ventesimisti) 286,81€ 16.982,49€
Assegno per decimisti 212,86€ 8.164,73€
Indennità speciale per ventesimisti 212,86€ non ci sono limiti di reddito
pensione ciechi assoluti (over 65 non ricoverati) 310,17€ 16.982,49€

->LEGGI ANCHE Come calcolare quando andare in pensione

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Un pensiero riguardo “Pensione minima, sociale e invalidità: nuovi importi 2020

  • 6 Gennaio 2020 in 6:41 pm
    Permalink

    Dico solamente una cosa, che se faccio la “carità ” a una persona, non sono così miserabile verso di lei… a costo di rimetterci tutto, per me è una offesa alla persona dare questi aumenti… Spero che Dio vi punisca, perché i soldi per chi ha già tanto li sapete dove prenderli, solo per chi è nell’indigenza sapete affossarlo ancora di più . Vergognatevi !!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!