Concorso scuola personale ATA per addetti pulizie: requisiti e domanda

Grazie al nuovo decreto del Miur è previsto un nuovo concorso pubblico ATA finalizzato all’inserimento di addetti alle pulizie nelle scuole. Secondo le nuove linee guida del Ministero, infatti, è previsto che i lavoratori impegnati fino ad oggi nelle pulizie all’interno delle scuole come dipendenti di ditte private o aziende esterne appaltate, vengano assunti come personale ATA tramite concorso pubblico con un processo di internalizzazione. Vediamolo nei dettagli e come inviare il curriculum vitae e la domanda.

->LEGGI ANCHE ENAV assume 100 giovani anche senza esperienza

Il decreto del Miur e i requisiti di accesso

Il nuovo decreto del Miur è stato firmato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 30 ottobre 2019. Il sistema di appaltati, dunque, verrà eliminato in favore dell’assunzione stabile tramite concorso ATA del personale impiegato nelle scuole come addetto alle pulizie. In questo contesto sono a rischio almeno 16mila posti di lavoro nonostante 11263 di questi verranno assunti stabilmente come personale pubblico entro l’anno. Ecco i requisiti per poter essere assunti:

  • Diploma di scuola secondaria di primo grado, ovvero è necessario essere in possesso almeno del titolo di studio di licenza media conseguito prima della scadenza entro la quale fare domanda
  • Avere almeno 10 anni di servizio, incluso l’anno 2018/2019 come addetti alle pulizie nelle scuole pubbliche con assunzione a tempo indeterminato presso una ditta specializzata nel settore delle pulizie.

Secondo il decreto, inoltre, il personale verrà inserito in graduatoria in base ai titoli, per questo motivo il passaggio non avverrà tramite un colloquio di lavoro ma sarà automatico.

->LEGGI ANCHE Parmalat assume impiegati nei suoi stabilimenti

Come presentare domanda per addetti alle pulizie ATA nelle scuole

Dovranno essere gli stessi interessati a presentare la domanda di assunzione o passaggio. Questa potrà essere inviata non appena il decreto verrà trasformato in legge tramite l’apposita piattaforma online del Miur. Sulla base esclusiva dei titoli, poi, i lavoratori verranno inseriti in graduatoria. A partire dal 1° gennaio 2020 è previsto che le assunzioni arriveranno a 11263 unità di personale. Il titolo sarà di collaboratore scolastico addetto alle pulizie. La nota dolente, invece, riguarderà gli anni di contributi: non si avrà diritto né in termini giuridici né in termini economici del riconoscimento degli anni di servizio presso le ditte appaltatrici di provenienza. Per ogni ulteriore charimento bisognerà attendere la conversione in legge del decreto del Miur che avverrà entro la fine del 2019.

    neuvoo job search lavori

    © Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

    Un pensiero riguardo “Concorso scuola personale ATA per addetti pulizie: requisiti e domanda

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    error: Content is protected !!