Riforma pensioni: le donne dovranno attendere i 73 anni, lo studio della Cgil

La situazione pensionistica italiana, soprattutto nel prossimo futuro, non sembra rosea per i 30enni e i 40enni di oggi. Se in questo momento molti dubbi permangono sulla Quota 100, un nuovo e interessante studio della Cgil, una delle principali organizzazioni sindacali italiane, mette in luce un problema che dev’essere affrontato al più presto per ciò che riguarda la riforma pensioni. Le donne, infatti, saranno costrette ad andare in pensione molto tardi e dovranno attendere fino ai 73 anni.

->LEGGI ANCHE Come versare i contributi volontari e quanto costano

Le parole di Cesare Damiano sulla legge Monti-Fornero

Ritendo che chi comincia a lavorare a 15-16 anni abbia il diritto di andare prima in pensione rispetto agli altri, soprattutto se fa lavori pesanti. La Riforma Monti, più che Fornero, è stata brutale, perché svegliarsi al mattino e scoprire di dover aspettare altri 5 anni per poter andare in pensione ha ovviamente squilibrato le famiglie” ha asserito l’ex Ministro del Lavoro Cesare Damiano durante la trasmissione DiMartedì, in onda su La7. Ospite in collegamento anche Carlo Cottarelli, che invece ha commentato: “La Legge Fornero era necessaria perché si vive più a lungo e si fanno meno figli. Poi si sono fatti dei correttivi, che pure erano necessari, ma che spesso sono stati fatti in fretta. Poi si è fatta Quota 100 che non era più un correttivo mirato, ma un’apertura generalizzata al pensionamento che secondo me è sbagliato“.

Le donen saranno costrette ad andare in pensione a 73 anni

Ieri la Cgil ha presentato un nuovo studio dal quale emergono dei dati non positivi sull’evoluzione della situazione pensionistica nei prossimi decenni. In particolare per le donne nell’arco di tempo che andrà dal 2035 al 2040. Per poter accedere alla quiescenza, infatti, dovranno aspettare fino ai 73 anni a causa del sistema contributivo pieno. L’importo della pensione futura, in questo caso, non supererà di 2,8 volte o 1,5 volte l’assegno sociale. Le donne sarebbero dunque penalizzate ancora una volta e per questo motivo in molti auspicano un intervento sulla riforma pensioni quanto prima.

->LEGGI ANCHE Come calcolare quando andare in pensione

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Un pensiero riguardo “Riforma pensioni: le donne dovranno attendere i 73 anni, lo studio della Cgil

  • 15 Novembre 2019 in 12:04 pm
    Permalink

    Ma perché sempre le donne? Che abbiamo di diverso? Mah

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!