Pensioni e lavoro part-time o stagionale: Governo studia nuova misura

Dopo l’introduzione della Quota 100, il trattamento pensionistico che consente l’uscita anticipata dal mercato del lavoro con 62 anni di età e 38 di contributi, il Governo Lega-M5S è al lavoro su di una nuova misura previdenziale pensata appositamente per i lavoratori part-time e stagionali. Nello specifico, si pensa di introdurre una soluzione per i lavoratori part-time verticali interni. Ecco cosa sappiamo.

->LEGGI ANCHE Come andare in pensione con 5 o 15 anni di contributi

Gli obiettivi della prossima legge di bilancio 2020

Le ultime indiscrezioni sulla prossima manovra finanziaria parlano di obiettivi già in parte stabiliti. Nella prossima legge di bilancio 2020 dovrebbe comparire la proroga per il prossimo anno all’Opzione Donna e l’approvazione tanto attesa della Quota 41 estesa a tutti, indipendentemente dall’età. Il primo obiettivo può essere raggiunto con più facilità rispetto al secondo; per la Quota 41, infatti, è necessario attendere la fine della misura-ponte Quota 100 che dovrebbe durare per tre anni. In questo contesto, dunque, sta prendendo piede una nuova proposta riservata ai lavoratori part-time verticali interni e stagionali.

Pensioni: novità per lavoratori part-time e stagionali

La categoria dei lavoratori part-time e stagionali è, senza dubbio, quella più a rischio per quanto riguarda il mondo previdenziale. Dallo studio della CGIL è emersa, recentemente, un’età pensionabile di almeno 73 anni con assegni estremamente bassi per i 30enni e i 40enni di oggi. Una situazione futura disastrosa. Per tutti questi motivi, di recente si è tenuto un incontro fra il sottosegretario al lavoro, Claudio Cominardi, e il Presidente dell’Inps, Pasquale Tridico; durante il tavolo è emersa la necessità di una misura che garantisca un trattamento previdenziale dignitoso a tutti i lavoratori part-time e stagionali. Per ora il punto di partenza rimane la definizione di una soluzione partendo dai dati statistici e dal numero di risorse necessarie per attuare una misura funzionale. Il lavoro part-time, come quello stagionale, è comodo per studenti e mamme ed è preferito dalle aziende per via dei benefici fiscali. Dunque, l’obiettivo è quello di conciliare tutti questi aspetti positivi il prima possibile.

->LEGGI ANCHE Come calcolare quando andare in pensione

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!