Il reddito di cittadinanza cambia: cosa si può acquistare con la card ora

Il reddito di cittadinanza cambia e amplia il ventaglio di acquisti che è possibile fare. La famosa e criticata card erogata dallo Stato, in base alle ultime disposizioni del Ministero del Lavoro, consentirà l’acquisto di altri beni prima esclusi dalla lista, che a breve verrà rinnovata. Ricordiamo che il reddito di cittadinanza è una misura – in realtà un sussidio – che garantisce un’integrazione o un assegno completo a chi ne fa richiesta e rientra nei parametri indicati dal tanto discusso Decretone targato M5S-Lega.

Cosa si può acquistare con il reddito di cittadinanza

La misura fortemente voluta da Governo Lega-M5S e che dovrebbe aiutare migliaia di persone a reinserirsi nel mondo del lavoro, non ha dato i suoi frutti e, anzi, ha ricevuto aspre critiche da chi la stava aspettando. In molti, infatti, si sono ritrovati importi di poche decine di euro: nel napoletano l’Inps è stato letteralmente assaltato da alcune centinaia di persone che aspettavano i 700 euro di assegno che invece sono diminuiti a 40 o 70. Non mancano poi gli altri beneficiari, quelli che chiedono un modo per rinunciare alla card. Nonostante questi enormi problemi, però, il ventaglio di acquisiti è stato recentemente ampliato e ora comprenderà i seguenti beni:

  • Smartphone
  • Vestiti
  • Mobili
  • Libri
  • Giocattoli
  • Elettrodomestici (anche di grandi dimensioni)

Maggiori benefici per le imprese

Non è quindi possibile acquistare abbonamenti a Netflix o Spotify, oppure ad altri servizi di streaming, bandite decorazioni, gioielli e beni di lusso. Cade dunque l’editto anti-unieuro lanciato dalla pentastellata Laura Castelli. In questo modo anche le imprese potranno beneficiare di maggiori entrate grazie alla più ampia libertà di scelta da parte dei beneficiari. Nonostante questa buona notizia, rimane però il problema dei navigator e degli importi irrisori e assolutamente inutili.

->LEGGI ANCHE La fregatura del reddito di cittadinanza: lavoro proposto solo a 1 su 4

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!