Si presenta al colloquio di lavoro e viene violentata: sotto processo un barista

Il 59enne titolare del bar situato nella zona sud di Torino, è stato rinviato a giudizio alla fine del mese di marzo dal giudice Giulio Corato, l’accusa è quella di violenza sessuale nei confronti di una ragazza che all’epoca dei fatti, il 2014, aveva 21 anni. La giovane si era presentata per un normale colloquio di lavoro, ma una volta messo piede nel locale le cose sono subito degenerate in una violenza.

Le accuse della 21enne al titolare del bar

I fatti sarebbero avvenuti domenica 22 giugno 2014; ad accusare l’uomo di violenza nei confronti della giovane è il Pm Marco Sanini. La presunta vittima aveva denunciato il titolare del locale per averla costretta a un rapporto orale e ad altre azioni. In quel periodo la 21enne era disoccupata e alla ricerca di un’occupazione. Per questo motivo si sarebbe recata all’interno del locale per fare un normale colloquio di lavoro.

Cos’è avvenuto: il racconto della ragazza

Come ha raccontato la ragazza, l’incontro e il relativo colloquio di lavoro, si sono svolti con le saracinesche del locale abbassate; in questo modo non avrebbe avuto alcuna via di fuga e nessuno avrebbe potuto sentirla. Una volta entrata avrebbe quindi subito vessazioni che sono sfociate in un rapporto orale, al termine del quale l’uomo le avrebbe rivolto le seguenti parole: “Così lunedì è sicuro che avrai il posto di lavoro“.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!