Troppi incompetenti ricoprono ruoli da leader nel lavoro

È capitato a tutti almeno una volta nella vita: vi sentite più preparati e capaci dell’altro, ma l’altro alla fine riesce a ricoprire un ruolo da leader. Questo fatto vi fa credere di non avere le competenze o di essere meno preparati, ma nella maggior parte dei casi non è assolutamente così. Di capi incompetenti il mondo ne è pieno e c’è un motivo se questo accade. Non stiamo parlando dell’effetto dunning-kruger – individui poco preparati che credono di essere una cima in un determinato settore – ma di vere e proprie caratteristiche da maschi alfa che non coincidono necessariamente con le reali capacità dell’individuo.

A lavoro vi sareste chiesti più volte come faccia il vostro capo a essere tale, nonostante la sua incapacità in un ruolo così delicato sia evidente. Ebbene, la sua capacità di posizionarsi ai vertici dell’azienda non è dettata dalle sue migliori ‘caratteristiche’, ma da pochi fattori che ne catalogano il ruolo. Ci sono persone poco loquaci, per nulla carismatiche, ma che, una volta conosciute a fondo, rivelano capacità autentiche e doti da leader. Altre, invece, che fanno la cosiddetta voce grossa, ma che nella sostanza risultano dei veri e propri incompetenti. Allora perché i secondi hanno più successo dei primi? Molto semplice, sono molto sicuri di sé e hanno un tono di voce alto e deciso.

Voce e sicurezza in se stessi sono gli ingredienti che accomunano la maggior parte dei leader e che li indentificano agli occhi del ‘branco’ come dei maschi alfa. Narcisistici e dal carattere distruttivo, riescono però a emergere – anche ai danni delle donne, in realtà molto più inclini ad avere doti di leadership. Gli uomini rappresentano la maggioranza dei capi nelle aziende e ciò, spesso, non è dovuto alle loro capacità, ma a questi due aspetti. Il sistema premia l’arroganza e la voce grossa a discapito dell’umiltà e della pacatezza. Così, i maschi definiti beta finiscono per ricoprire ruoli di secondo piano, come le donne, nonostante abbiano magari tutte le carte in regola per diventare capi e responsabili in azienda. In altre parole, il maschio alfa è sono un urlatore capace di farsi prendere sul serio e per come siamo ‘programmati’, l’unica alternativa è sviluppare sicurezza in se stessi e voce prorompente. Volete essere dei leader? Cominciate ad allenarvi.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!