Pensioni: Quota 100 non sarà per tutti, ecco i numeri

Quota 100 è stato il cavallo di battaglia del Governo Lega-M5S fin dall’inizio. La misura-ponte che consente di andare in pensione con 62 anni di età e 38 di contributi, dovrebbe dare seguito alla modifica della Quota 41, estendendola a tutti indipendentemente dall’età. Fino a questo momento, dopo il via alla presentazione delle domande, si è parlato di successo e trionfo con almeno 70mila richieste, ma il dossier dell’Upb presentato alla Camera ribalterebbe la situazione.

->LEGGI ANCHE Aumento pensioni minime 2019: come funziona

Pensioni: Quota 100 sarà riservata a pochissimi

La Quota 100 potrebbe essere un miraggio per la maggior parte degli aspiranti pensionati, questo si evince dalle tabelle contenute nel dossier dell’Upb presentato alla Camera. La misura sarà infatti riservata solo all’1,9 per cento dei lavoratori, mentre il restante 98,1 per cento ha dai 63 anni in su o dai 39 anni di contributi versati in su. Solo il 18,4 per cento lascerà il lavoro a 62 anni: all’interno di queta percentuale, il 16,5 per cento avrà più di 38 anni di contributi versati. I lavoratori che usciranno dal mercato del lavoro dopo i 38 anni di contributi sarà il 9,7 per cento e di questi, il 7,8 per cento avrà più di 62 anni.

Pensioni: molti usciranno con Quota 104 o 105

La maggior parte degli aspiranti pensionati uscirà dal mercato del lavoro non con una Quota 100, ma con una Quota 104. Saranno il 19,4 per cento degli aspiranti pensionati. Quota 105 sarà riservata al 17,3 per cento e a seguire il 16 per cento con Quota 103. Ci sono poi altre percentuali che riguardano i lavoratori che usciranno con 41 anni di contributi, almeno il 23,5 per cento, e quelli che ne avranno 40, il 21,3 per cento. Insomma, la maggior parte dei lavoratori ha maturato più contributi rispetto a quelli richiesti, segno che gli squilibri non mancano e che la Quota 100, di fatto, non interesserà l’enorme platea che era stata stimata all’inizio. Inoltre, data l’attuale crisi fra M5S e Lega, rimane l’eventuale rischio che la misura salti del tutto.

->LEGGI ANCHE Come calcolare quando andare in pensione

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!