Pensioni: arriva lettera Inps su taglio degli assegni, tutte le rivalutazioni

Dopo lo scontro fra Lega e M5S sulla Tav, che rischia di minare l’equilibrio di Governo e, di fatto, il decretone su Quota 100, reddito di cittadinanza e le altre misure pensionistiche, arrivano altre pessime notizie, questa volta per chi percepisce già l’assegno pensionistico. L’Inps è pronto a inviare le lettere relative al conguaglio sulle rivalutazioni che danno il via al taglio degli assegni: la comunicazione arriverà a milioni di pensionati che dovranno fare i conti con un prelievo ‘forzoso’ sull’importo.

->LEGGI ANCHE Aumento pensioni minime 2019: come funziona

Pensioni: manovra varata il 30 dicembre

Il taglio degli assegni sopra i 1500 euro lordi è previsto dalla Manovra varata lo scorso 30 dicembre 2018. Durante i primi mesi del 2019, con l’approvazione all’ultimo minuto della Manovra, gli assegni dei pensionati sono stati ufficialmente rivalutati con i parametri previsti nel 2000. La rivalutazione, dunque, sarà piena. A partire dal mese di aprile, quindi, scatteranno diverse modifiche sugli assegni pensionistici. Scendendo nello specifico:

  • Pensioni superiori a 3 volte il minimo e inferiori a 4: rivalutazione del 97 per cento
  • Pensioni superiori a 4 volte il minimo e inferiori a 5: rivalutazione del 77 per cento
  • Pensioni superiori a 5 volte il minimo e inferiori a 6: rivalutazione del 52 per cento
  • Pensioni superiori a 6 volte il minimo: rivalutazione del 47 per cento
  • Pensioni superiori a 8 volte il minimo: rivalutazione del 45 per cento
  • Pensioni superiori a 9 volte il minimo: rivalutazione del 40 per cento

Pensioni: la lettera Inps che arriverà ad aprile

Secondo le stime, seguendo queste rivalutazioni, nelle casse dello Stato arriveranno 2,29 miliardi di euro. La circolare Inps sarà spedita durante il mese di aprile e come riporta anche il quotidiano Il Messaggero, riporterà il seguente messaggio: “La informiamo che la pensione a lei intestata è stata ricalcolata a decorrere dal 1 gennaio 2019, in applicazione dell’articolo 1, comma 260 della legge 30 dicembre 2018, n. 145“. Nel mese di maggio, inoltre, arriverà il prelievo anche per gli assegni pensionistici più alti.

->LEGGI ANCHE Come calcolare quando andare in pensione

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

2 pensieri riguardo “Pensioni: arriva lettera Inps su taglio degli assegni, tutte le rivalutazioni

  • Marzo 10, 2019 in 5:23 pm
    Permalink

    Sinceramente calcolare una pensione da 1500 euri lordi come una pensione d’oro è da mentecatti, ricordo che abbiamo perso il 50% del valore di salari, stipendi e pensioni con l’introduzione dell’euro.
    Si tratta di un ennesimo furto di stato, lo ritengo un atto ingiusto.

    Risposta
  • Marzo 14, 2019 in 2:37 pm
    Permalink

    Premiamo chi non ha fatto un cazzo tutta la vita ho ha lavorato in nero ave ndo agevolazioni e non pagado tiket e solo una vergogna e loro no si toccano ne stipendi ne pensioni

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!