Quota 41, Ape Sociale e sconto contributivo le nuove possibili pensioni

La Quota 100 sta avendo un successo inaspettato, oltre 50mila le domande pervenute e la situazione è ancora in rialzo. Nel frattempo, il Governo si apre a un dialogo pacifico con i maggiori sindacati italiani, Cgil, Cisl e Uil. Il sottosegretario al Lavoro Durigon ha incontrati i leader dei tre sindacati e sembra cominciare a intravedersi un punto di incontro. La Quota 41, inoltre, non è stata accantonata e rimane il primo obiettivo dell’esecutivo.

->LEGGI ANCHE Quota 100: possibile accedervi da disoccupati

Quota 41 è ancora l’obiettivo principale del Governo

Il dialogo fra il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, e i rappresentanti dei tre maggiori sindacati italiani, Cgil, Cisl Uil, sembra aver prodotto qualche nota positiva relativamente alla riforma pensionistica italiana. In primo luogo le modifiche al decretone dedicato alla Quota 100; i sindacati ovviamente chiedono un abbassamento dei requisiti, ma Durigon ha specificato: “Il pensionamento con 41 anni di contributi, indipendentemente dall’età, non è stato per nulla accantonato e resta anzi uno degli obiettivi del Governo“. Durigon si è detto poi disponibili a studiare un intervento dal costo non indifferente – 500 milioni di euro all’anno – sullo sconto contributivo di un anno per ogni figlio per il pensionamento delle donne. Stessa sorte potrebbe toccare all’Ape Sociale; in questo caso si parla di possibile emendamento che riveda la parte economica e la possibilità di ampliare la platea degli aventi diritto.

Quota 100 meno appetibile per gli over 65

Rispetto ai lavoratori che hanno maturato 62 anni di età e 38 di contributi per andare in pensione anticipata con la Quota 100, agli over 65 conviene invece attendere la pensione di anzianità. Il motivo è molto semplice: il montante contributivo sarà più alto e di conseguenza anche l’assegno pensionistico ne beneficierà. Stesso confronto vale anche la pensione anticipata ordinaria. Quota 100 conviene per il fatto di andare in pensione anticipatamente e perché la compensazione del ribasso dell’assegno avviene grazie all’aumento del numero di anni di pensione.

->LEGGI ANCHE Come calcolare quando andare in pensione

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Un pensiero riguardo “Quota 41, Ape Sociale e sconto contributivo le nuove possibili pensioni

  • 25 Febbraio 2019 in 10:29 pm
    Permalink

    Ma scusate ma mio marito ke ha 38 anni di contributi e 66 anni di età vorrei sapere quando può andare in pensione grazie x la risposta

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!