Lavorare in America: permessi e professioni richieste

Lavorare in America è il sogno di centinaia di persone sia in Italia che nel resto del mondo. Gli Stati Uniti sono conosciuti e rinomati per la meritocrazia e la possibilità di carriera. È un insieme di stati relativamente giovane e altrettanto dinamico che ha saputo raggiungere il primato in molti campi, non ultimo quello lavorativo. Ancora oggi si parla di sogno americano, nonostante le prospettive siano cambiate. Gli stipendi sono più alti rispetti a quelli italiani e le raccomandazioni praticamente non esistono. In questa guida abbiamo quindi condensato tutte le informazioni da sapere per chi vuole trasferirsi e lavorare in America.

->LEGGI ANCHE Lavorare in Canada: visto e professioni più richieste

Visto per lavorare in America

Ci possono essere essenzialmente due motivazioni che possono spingerci ad andare in America: il turismo e il lavoro. Nel caso in cui l’obiettivo fosse quello di avviare una carriera lavorativa negli USA o simili, bisogna sapere che esistono diverse tipologie di visti.

Visti per motivi di lavoro

  • Visti di tipo A, G, NATO per i funzionari governativi o NATO
  • Visto E, se devi fare investimenti o per attività commerciali
  • Visto J, l’Exchange Visa, per lavorare alla pari o partecipare a progetti di scambio culturale o stage
  • Visto I, se sei un giornalista o un addetto stampa
  • Visti H, L, O, P, Q, per entrare negli USA con un datore di lavoro che sponsorizza

Visti per altri motivi

  • Visti B, V, W, P per trattamenti medici
  • Visti F, per seguire corsi di laurea o di lingua
  • Visti C1, D, se devi solo transitare sul territorio americano
  • Visti B-1, B-2, sono i visti necessari per turismo (oltre 90 giorni) o per viaggi di lavoro e affari
  • Visto R, se devi entrare negli USA per un incarico religioso

Per poter richiedere uno di questi visti, è possibile collegarsi al sito internet ufficiale governativo degli USA cliccando qui.

Documenti e permessi per lavorare in America

Una volta che sappiamo quali tipologie di visti esistono negli USA, possiamo procedere con la scelta del documento più appropriato al nostro obiettivo. Come abbiamo già sottolineato poco sopra, le motivazioni che spingo ad andare negli Stati Uniti sono fondamentalmente due: il turismo e il lavoro. Per ognuno dei due casi esiste un iter specifico da seguire per entrare in possesso dei documenti.

  • Motivi di lavoro: bisogna compilare il modulo DS-160 online presente sul sito internet ufficiale del Governo USA. Successivamente bisognerà fissare un appuntamento al consolato o all’ambasciata USA: durante il colloquio si dovranno specificare tutte le motivazioni del viaggio. Nel caso in cui il lavoro sia già stato trovato e si disponga quindi di una sponsorizzazione da parte di un’azienda, bisogna richiedere la Temporary Worker Visa, ovvero il permesso di lavoro temporaneo
  • Turismo: in questo caso, oltre al passaporto italiano, è necessario richiedere l’ESTA entro tre giorni prima della partenza. Il costo è di 14 dollari e si può inoltrare richiesta online sul sito Estas.eu.

Green Card: serve per lavorare in America? Come funziona

La Green Card è un documento abbastanza famoso sia nel mondo che in Italia. Permette di rimanere negli USA in modo permanente, a patto che venga rinnovato ogni dieci anni. Ci sono diversi modi per ottenerlo:

  • Lotteria Diversity Visa Program: ogni anno vengono messe in palio almeno 50mila Green Card e sono necessari almeno due requisiti; far parte di un paese che aderisce all’iniziativa, come l’Italia, ed essere in possesso di un diploma di scuola superiore. Per partecipare alla lotteria basta recarsi sul sito ufficiale dvlottery e seguire le indicazioni.
  • Matrimonio con un cittadino o cittadina statunitense
  • Richiesta da parte di un familiare: al prezzo di 500 dollari è possibile richiedere la Family Immigration Green Card all’USCIS
  • Richiesta da parte del datore di lavoro: in questo caso si tratta della Employment Immigration Green Card

Lavorare in America: le professioni più richieste

Passiamo ora ai mestieri più richiesti e cercati negli Stati Uniti. Secondo gli ultimi dati, è il settore della sanità a fornire maggiori possibilità di lavoro in America. Non mancano però i settori tecnologici e l’ambito legale. Ecco una lista delle professioni più richieste negli USA:

  • Commercialista
  • Ingegnere informatico
  • Medico generico
  • Psichiatra
  • Dentista
  • Radiologo
  • Anestesista
  • Medico chirurgo
  • Direttore di clinica
  • Product manager

Lavorare in America: siti internet per trovare annunci di lavoro

Prima di intraprendere tutta la trafila burocratica per i documenti, i visti e permessi del caso, è sempre meglio valutare i pro e i contro, soprattutto le offerte di lavoro. Ecco un elenco dei siti internet americani dedicati alle opportunità di impiego negli USA:

->LEGGI ANCHE Lavorare in Australia: visto, permessi, affitti e siti per offerte di lavoro

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!