Quota 100, Salvini: “Nessuna penalizzazione”, dubbi su contributi figurati di Opzione Donna

Il vicepremier e Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, è tornato a parlare della Quota 100 durante la trasmissione Ottoemezzo in onda su La7. Nelle ultime settimane si vociferava di alcune possibili penalizzazioni per chi scegliere il pensionamento con la Quota 100, ma il leader della Lega ha smentito questa possibilità definendo gli obiettivi del Governo. Rimango, poi, forti dubbi sulla proroga a Opzione Donna 2019, ma non sull’eventualità che venga confermata, bensì sulle sue caratteristiche.

Quota 100: almeno 400mila persone in pensione

Matteo Salvini, durante la trasmissione Ottoemezzo, in onda su La7, ha ridefinito gli obiettivi del Governo Conte in merito alla riforma delle pensioni e del sistema previdenziale italiano. I due obiettivi primari dell’Esecutivo gialloverde rimangono sempre il superamento della Legge Fornero e la modifica della Quota 41 entro il 2020. In questo modo chiunque potrà andare in pensione con i soli 41 anni di contributi. Salvini ha poi sottolineato l’assenza di penalizzazioni sulla Quota 100, spiegando che varranno solo i 62 anni di età e i 38 anni di contributi versati per poter fare domanda di pensionamento. La prima finestra utile d’uscita dovrebbe essere ad Aprile 2019 e già da Febbraio 2019 sarà possibile fare domanda. Obiettivo dichiarato, anche in questo caso, è dare la possibilità ad almeno 400mila persone di andare in pensione. Per il settore pubblico Salvini ha dichiarato: “È chiaro che nel pubblico impiego chiederei di stare fino a Marzo-Aprile“.

Opzione Donna, Quota 100 e contributi figurativi: rimangono dubbi

La proroga a Opzione Donna per il 2019 sembra vicinissima alla conferma. Il vicepremier pentastellato Luigi Di Maio ha sottolineato che ci sarà e verrà prorogata, bisogna solo definire bene ogni aspetto. C’è, però, chi si chiede quali saranno le sue caratteristiche: sarà strutturale e quindi valida sempre oppure seguire l’andamento delle risorse e sarà quindi riservata solo a un gruppo ristretto? A questo proposito negli scorsi giorni è stata ipotizzata la possibilità che varrà fintanto che le risorse saranno disponibili. C’è poi la questione dei contributi figurativi: sia con Quota 100 che con Opzione Donna sarà possibile richiedere i contributi figurativi? Per quanto riguarda Opzione Donna la risposta, a quanto sembra, è no. Non si potranno usare i contributi figurativi per raggiungere i requisiti contributivi.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Iscriviti alla nostra newsletter, sarai tra i primi a conoscere le ultime news!

Seleziona lista (o più di una):

Leggi la nostra Informativa sulla privacy

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!