Pensioni, Quota 100: verso blocco aumento aspettativa di vita e conferma Opzione Donna

Ci sono importanti novità per quanto riguarda il tema pensioni dopo la nota di aggiornamento del Def. Il Governo Conte, infatti, starebbe pensando una sorta di blocco sull’aumento dell’aspettativa di vita previsto per il 2019. Se così fosse, l’introduzione della Quota 100 potrebbe essere più semplice. Dalla riforma Dini in avanti, il calcolo dell’età pensionabile è stato soggetto all’aspettativa di vita e ai suoi parametri, al mercato del lavoro e agli andamenti demografici. Ora si pensa di modificare, almeno per un breve periodo, questa situazione. Nel frattempo, anche per Opzione Donna sono in arrivo conferme per il 2019.

Pensioni: possibile blocco dell’aumento dell’aspettativa di vita

A riferire di questa possibilità è stato il giornale IlMessaggero.it; secondo le ultime indiscrezioni, il Governo gialloverde sarebbe al lavoro per promuovere un blocco dell’aumento dell’aspettativa di vita per le pensioni anticipate che potrebbe tradursi in 5 mesi di tempo. Permane, comunque, sempre il problema della copertura finanziaria e la nota di aggiornamento del Def ha chiarito tutti i costi necessari per mantenere una Manovra così importante come il superamento della legge Fornero. Si parla, infatti, di almeno 7 miliardi di euro ed è proprio per questo motivo che l’esecutivo pensa all’eventualità di anticipare la pensione per alcuni soggetti.

Pensioni: verso la conferma dell’Opzione Donna

Superare la legge Fornero grazie all’introduzione della Quota 100, probabilmente con 62 anni di età e 38 di contributi, è l’obiettivo del Governo, ma solo le coperture il vero problema: i 27 miliardi previsti e che aumenteranno il rapporto deficit/Pil a 2,4 per cento non basterebbero comunque per tutto; fra lo stop all’aumento dell’IVA e le spese obbligate, il rischio è di rimanere con pochi spiccioli e per questo la Quota 41, è ormai quasi ufficiale, slitterà al 2019 o al 2020. Per quanto riguarda, invece, Opzione Donna, secondo le ultime novità dovrebbe essere confermata per il 2019.

Vuoi essere il primo a candidarti?
Seguici su Facebook

Vuoi essere il primo a candidarti?

Iscriviti alla nostra newsletter, sarai tra i primi a conoscere le ultime offerte di lavoro!

Seleziona lista (o più di una):

Leggi la nostra Informativa sulla privacy

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!