Ponte Morandi Genova: 500 posti di lavoro negli enti locali, Decreto emergenza

Ponte Morandi Genova: negli enti locali della regione Liguria sono previste almeno 500 assunzioni di personale. Gli inserimenti delle nuove risorse sono previsti dal Decreto emanato dal Governo in relazione al crollo del ponte lo scorso 14 agosto e alla situazione d’emergenza in cui versa la città di Genova. I candidati verranno selezionati tramite i vari bandi a partire dal 2019. Ecco tutto quello che bisogna sapere sul Decreto Legge Genova e come si potrà inviare il curriculum vitae per partecipare alle selezioni.

->CLICCA QUI SE VUOI CONOSCERE TUTTE LE OFFERTE DI LAVORO SU SCOPRILAVORO.IT

Ponte Morandi Genova: le nuove assunzioni

All’interno della prima bozza del Decreto emanato dal Governo si chiarisce che le 500 assunzioni previste sono legate alla necessità di gestire la situazione di emergenza venutasi a creare a seguito del crollo del tratto di strada del viadotto di Polcevera, autostrada A10. La situazione oggi, a seguito del drammatico evento, è molto tragica sul capoluogo ligure. Il Decreto del Governo è pronto e sarà pubblicato a breve sulla Gazzetta ufficiale, lo ha riferito il Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. Per quanto riguarda il contenuto del Decreto, l’articolo 2 specifica che gli enti locali hanno facoltà di assumere fino a 250 persone per il 2018 e per il 2019; il contratto di lavoro sarà a tempo determinato. Le nuove assunzione, 500 in totale, verranno gestite dalla stessa regione Liguria, dal Comune di Genova e dalla città metropolitana di Genova, dagli enti del settore regionale e da società pubblicate tramite concorsi.

Ponte Morandi Genova: profili richiesti e come candidarsi

La selezione dei candidati avverrà tramite le graduatorie dei concorsi già in essere e attraverso l’emanazione di nuovi bandi pubblici. Tra le figure professionali che saranno sicuramente richieste ci sono quelle relative alla gestione delle emergenze, polizia locale e protezione civile. Per ora non sono state pubblicate notizie più specifiche sui possibili bandi che faranno seguito al Decreto Genova, ma invitiamo a seguirci per rimanere aggiornati.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!