I nuovi importi dell’assegno pensionistico nel 2019: ecco come cambieranno

Arriveranno importanti novità in merito al tema pensioni a partire dal 2019. Dal 1° gennaio prossimo, infatti, cambieranno gli importi dell’assegno pensionistico grazie alle nuove regole sulla rivalutazione delle cifre e subiranno una modifica anche gli adeguamenti all’aumento del costo della vita tramite i dati raccolti dall’Istat. In questo modo, il potere di acquisto dei pensionati dovrebbe rimanere invariato, secondo le stime. Si tratterà, comunque, di un ritocco in positivo, basti pensare che nel 2018 gli assegni pensionistici più bassi sono aumentati dell’1,1 per cento, mentre quelli più alti dello 0,5 per cento.

Come cambieranno gli assegni pensionistici nel 2019

A partire dal 1° gennaio 2019, dunque, entreranno in vigore le nuove regole per via di un meccanismo previsto già dalla Legge di Bilancio del lontano 2001. Le pensioni verranno rivalutate in base a tre differenti scaglioni di reddito, due in meno rispetto agli anni precedenti. Ecco una semplice tabella per capire tutti i cambiamenti:

  • Del 75 per cento per le fasce di importo dei trattamenti pensionistici superiori di cinque volte rispetto al predetto trattamento minimo
  • Del 90 per cento per le fasce di importo dei trattamenti pensionistici comprese fra tre e cinque volte il trattamento minimo dell’Inps
  • Del 100 per cento per le fasce di importo dei trattamenti pensionistici fino a tre volte rispetto al trattamento minimo dell’Inps

Le rivalutazioni degli assegni pensionistici

Come si evince dalla tabella, sarà prevista una rivalutazione piena e totale per tutte quelle pensioni che ricadono nel ventaglio massimo di tre volte il trattamento minimo. Rispetto agli anni precedenti, i pensionati che percepiscono un assegno pensionistico più alto ci guadagneranno di più. Rimane comunque un punto di riferimento il tasso di inflazione, senza contare che oltre a questo cambiamento, a partire dal 1° gennaio 2019 anche i requisiti per andare in pensione subiranno delle variazioni importanti.

Vuoi essere il primo a candidarti?
Seguici su Facebook

Vuoi essere il primo a candidarti?

Iscriviti alla nostra newsletter, sarai tra i primi a conoscere le ultime offerte di lavoro!

Seleziona lista (o più di una):

Leggi la nostra Informativa sulla privacy

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!