Pensioni: Quota 100 con paletti, addio Quota 41 o 42

Pensioni: l’obiettivo del Governo Lega-M5S è ancora quello di superare la legge Fornero. Matteo Salvini, Ministro dell’Interno e vicepremier, ha ribadito più volte la volontà di smantellare la riforma Fornero pezzo per pezzo e in principio la proposta era quella di introdurre la Quota 100 già a gennaio e modificare in un secondo tempo la Quota 41. La famosa controriforma in due tappe. Nelle ultime settimane, però, era nell’aria la possibilità di una Quota 42 per tutti, indipendentemente dall’età anagrafica, ma ora sembra essere tutto sfumato in virtù di una Quota 100 con paletti. Ecco la situazione attuale.

Pensioni: Quota 100 con paletti e niente Quota 41 o 42

L’unica reale possibilità per cambiare almeno in parte la legge Fornero, per il Governo Conte rimane l’introduzione della Quota 100, ma con dei paletti; 64 anni di età minimo per accedervi e almeno 36 anni di contributi versati. L’esecutivo sta cercando di diminuire l’impatto dei costi sulla manovra, anche se per le casse dell’Inps la Quota 100 con i paletti costerebbe comunque almeno 4 miliardi di euro. Quota 41 o Quota 42, invece, diventano una probabilità molto lontana: mandare in pensione con i soli 41 anni o 42 anni di contributi versati senza tenere conto dell’età costerebbe troppo ed è quasi certo che le proposte non rientreranno nella prossima Legge di Bilancio. Lega e M5S, a quanto sembra, sarebbero quindi d’accordo sull’introduzione della Quota 100 con i paletti.

Pensioni, Confsal: “Chiediamo incontro urgente con Di Maio”

La Confederazione Generale dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori ha richiesto un incontro urgente con il vicepremier e Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico pentastellato Luigi Di Maio. La richiesta arriva da Angelo Raffaele Margiotta, segretario generale Confsal: “A Di Maio chiediamo di affrontare argomenti importanti per il presente e il futuro dei lavoratori italiani. Ci riferiamo, in particolare, a possibili cambiamenti alla legge Fornero, a nuove forme per la previdenza dei più giovani, alla valorizzazione del lavoro di coloro che assistono gli anziani, a nuove forme di salvaguardia per i lavoratori esodati e a molti altri punti irrisolti che devono essere affrontati“.

Vuoi essere il primo a candidarti?
Seguici su Facebook

Vuoi essere il primo a candidarti?

Iscriviti alla nostra newsletter, sarai tra i primi a conoscere le ultime offerte di lavoro!

Seleziona lista (o più di una):

Leggi la nostra Informativa sulla privacy

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

2 pensieri riguardo “Pensioni: Quota 100 con paletti, addio Quota 41 o 42

  • 16 Agosto 2018 in 10:18 am
    Permalink

    Io ho 60 anni e 39 anni di lavoro Se la quota è 100 mi mancherebbero circa un anno e mezzo di lavoro ma non avrò 64 anni minimo come è previsto secondo loro come farò?

    Risposta
  • 16 Agosto 2018 in 3:44 pm
    Permalink

    E Opzione donna? Io ho 58 anni e 38,8 di contributi. Rientro?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!