Pensioni 2018, Camusso: “Sistema pensionistico ingiusto, nessuna prospettiva a donne e giovani”

Pensioni 2018: durante l’assemblea annuale di Bankitalia, la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, è intervenuta in merito alla situazione pensionistica e al lavoro. Per il Governatore di Bankitalia, Ingnazio Visco, sarebbe rischioso un passo indietro sul tema previdenziale. Il punto debole, infatti, sarebbe lo stato dei conti pubblici italiani, ma è proprio su questo che Susanna Camusso punta il dito, chiedendosi per quale motivo la responsabilità del debito debbano essere un’esclusiva dei lavoratori.

->SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SU PENSIONI, QUOTA 41, APE SOCIAL, PRECOCI

Pensioni 2018: Camusso (Cgil) contro la legge Fornero e il Jobs Act

Come ha riportato anche il quotidiano online Termometropolitico.it, la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, è tornata a parlare della riforma Fornero varata nel 2011 durante il Governo Monti e del Jobs Act di Renzi, definendoli entrambi una ‘rottura con il mondo del lavoro’. Come ha detto la stessa segretaria Cgil: “Cgil Cisl e Uil hanno da anni una piattaforma per modificare il sistema pensionistico che si è rivelato ingiusto e che non dà nessuna prospettiva a giovani e donne“. Per quanto riguarda le parole del Governatore di Bankitalia Ignazio Visco, Susanna Camusso ha commentato: “Non riesce a cogliere le ingiustizie che ci sono nel mondo del lavoro. Non è possibile che tutte le questioni del debito vengano attribuite e pagate da una sola parte del paese: i lavoratori“.

Pensioni 2018: la soluzione della Camusso, Quota 100 e 41 ancora valide?

In risposta alle affemazioni del Governatore di Bankitalia Ignazio Visco, Susanna Camusso ha pronta un’ipotesi molto semplice e diretta per la risoluzione del problema: “Investire, non continuare a ridurre, viste le condizioni di lavoro e previdenza“. Nel frattempo, dopo la respinta di un esecutivo Lega-M5S da parte di Mattarella, in molti si chiedono che fine farà la Quota 100? E la Quota 41? Secondo le ultime indiscrezioni, Matteo Salvini sta lavorando ancora al fine di portare la Quota 100 in Parlamento e porre in essere anche la Quota 41 allo scopo di superare la legge Fornero.

Vuoi essere il primo a candidarti?
Seguici su Facebook

Vuoi essere il primo a candidarti?

Iscriviti alla nostra newsletter, sarai tra i primi a conoscere le ultime offerte di lavoro!

Seleziona lista (o più di una):

Leggi la nostra Informativa sulla privacy

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!