Pensioni 2018, Friedman: “Legge Fornero schifosa, ma necessaria”

Pensioni 2018: Alan Friedman, giornalista esperto di economia, è stato ospite la scorsa sera negli studi della trasmissione Piazzapulita, in onda su La7 e tra gli argomenti affrontati c’è stato anche quello relativo alla possibile abolizione della Legge Fornero. Il giornalista statunitense ha definito la riforma dell’ex Ministro del Lavoro Elsa Fornero, schifosa ma necessaria. Nel frattempo Bossi attacca Salvini e Di Maio, puntando il dito contro le promesse elettorali principali dei due partiti: l’abolizione della Legge Fornero e il reddito di cittadinanza.

->SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SU PENSIONI, QUOTA 41, APE SOCIAL, PRECOCI E OPZIONE DONNA

Pensioni 2018, Friedman: “Legge Fornero schifosa, ma necessaria”

Alan Friedman è stato ospite ieri sera nella trasmissione Piazzapulita, in onda su La7, e tra i tanti argomenti affrontati ha discusso anche della situazione pensionistica italiana, in particolare della Legge Fornero definendola “bruttissima, schifosa, ma necessaria per salvare il sistema. Ha creato delle iniquità sociali che vanno corrette sugli esodati, sulle donne, sulla questione dei lavori usuranti, ecc. Il Governo Gentiloni ha cominciato, ma ci vogliono altre misure per correggere questi difetti, ma non si può abolire la Legge Fornero“. Il giornalista avrebbe anche riferito di aver parlato con un uomo di Salvini, un consigliere economico ‘padre della flat tax’, il quale gli avrebbe riferito di come il leader della Lega non intenda realmente cancellare la riforma, ma solo modificarla.

Pensioni 2018: Bossi contro le promesse elettorali di Lega e M5S

Anche Umberto Bossi nelle ultime ore è tornato in campo; eletto senatore ancora una volta, ha puntato il dito contro Lega e M5S, i partiti vincitori delle ultime elezioni politiche, criticando le rispettive campagne elettorali e le proposte grazie alle quali hanno battuto gli altri partiti, ovvero il reddito di cittadinanza per il M5S e l’abolizione della Legge Fornero per la Lega. Secondo Umberto Bossi: “Hanno le mani bucate, si diceva una volta. Non hanno capito che i soldi prima si fanno e poi si possono spendere. Salvini ha guardato qual era la categoria più numerosa: i pensionati. E facendo la battaglia contro la legge Fornero a favore dei pensionati ha beccato un sacco di voti“.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!