News Lavoro

Pubblica annunci di lavoro per colf, poi le palpeggia durante le faccende domestiche

Pubblicava annunci di lavoro per colf su internet, tramite i principali portali e siti web utilizzati spesso per questo motivo da milioni di utenti, ma una volta che le ignare domestiche rispondevano e si presentavano in casa sua per svolgere la loro mansione, cominciava anche l’incubo. Durante le faccende domestiche, infatti, l’uomo originario di La Spezia, di circa 50 anni, le palpeggiava. Questo è il quadro indiziario con il quale il gip del Tribunale di La Spezia, Mario De Bellis ha emanato l’ordinanza di custodia cautelare per gli arresti domiciliari a carico dell’uomo.

L’uomo, un cinquantenne, è accusato di violenza sessuale; attirava le vittime con falsi annunci di lavoro per colf e una volta cadute nella trappola, le donne venivano sottoposte a palpeggiamenti mentre svolgevano le normali faccende domestiche. A eseguire l’arresto è stata la Squadra Mobile dopo la querela sporta da una delle vittime, una donna di 40, agli inizi del mese di febbraio. Sono almeno due, per ora, gli episodi contestati all’uomo: uno avvenuto la scorsa estate e il secondo di poche settimane fa.

La Questura di La Spezia, però, ritiene che vi possano essere state altre vittime oltre alle due e che quindi il trattamento riservato dall’uomo alle ignare colf sia stato seriale. Per questo motivo è stato lanciato un appello allo scopo di spingere le altre possibili vittime a farsi avanti e denunciare. Solo pochi mesi fa, infatti, l’uomo era stato assolto per un episodio analogo a causa di insufficienza di prove.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!