Pensioni, Governo italiano accusato di mentire sui bilanci, Ministro Padoan: “Intollerabile”

Le nuove proposte del Governo Gentiloni hanno creato dissapori tra i principali sindacati italiani. Se, da una parte, Carmelo Barbagallo della UIL si dice soddisfatto in larga misura, dall’altra Susanna Camusso della CGIL non lo sembra affatto e afferma che il sindacato, visti gli scarsi risultati ottenuto fino a questo momento al tavolo delle trattative, potrebbe lanciare una nuova mobilitazione. Sono almeno cinque le proposte, per un costo che potrebbe aggirarsi sui 300 milioni di euro. Nel frattempo, però, il vicepresidente della commissione UE, Jyrki Katainen, accusa l’Italia di mentire sui bilanci. La risposta del Ministro Padoan non è tardata ad arrivare.

->SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SU PENSIONI, QUOTA 41, APE SOCIAL, PRECOCI E OPZIONE DONNA

Pensioni, 5 proposte dal Governo Gentiloni

Salgono a cinque le proposte da parte del Governo: lo stop dell’aumento dell’età pensionabile per almeno 15 categorie di lavori considerati gravosi, la creazione di un fondo allo scopo di stabilizzare l’Ape Sociale, l’anticipo pensionistico a carico dello Stato per alcuni lavoratori in difficoltà e con età minima di 63 anni, un nuovo meccanismo di calcolo della speranza di vita e l’istituzione di una commissione apposita per il calcolo dell’età. Per il Ministro Padoan si tratta di un pacchetto molto costoso, ma possibile, in quanto la spesa potrebbe raggiungere i 300 milioni di euro. I sindacati rimangono divisi ed è soprattutto Susanna Camusso della CGIL a minacciare una nuova mobilitazione nel caso non si trovino accordi più equi sia per chi è prossimo alla pensione, sia per i giovani che si affacciano al mondo del lavoro.

Pensioni: vicepresidente della commissione UE Jyrki Katainen, accusa l’Italia di mentire sui Bilanci

Il vicepresidente della commissione UE, Jyrki Katainen, afferma che l’Italia mente quando si tratta di conti pubblici. I politici italiani, secondo Katainen, non direbbero la verità sui bilanci. Nella serata di ieri la risposta del Ministro Padoan non ha tardato ad arrivare: “Delle sue dichiarazioni non mi è piaciuta l’esortazione al Governo italiano a non mentire, questo è intollerabile. Il governo italiano dice le cose come stanno, possono essere gradevoli o sgradevoli“.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!