Pensioni, abolizione Legge Fornero, Salvini: “La cancelleremo, è nel programma”

Pensioni: continua il dibattito tra le principali forze politiche in vista delle elezioni del 4 marzo 2018. Punto centrale del tema rimane l’abolizione della Legge Fornero. Ancora una volta il leader della Lega Matteo Salvini, durante la trasmissione ‘Non è l’arena’ in onda su La7, ha ribadito le sue posizioni e quelle del partito sulla cancellazione della riforma, ma sono in molti ad avere dei dubbi, primo fra tutti Tito Boeri, presidente dell’INPS, che giudica la manovra impossibile.

->SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SU PENSIONI, QUOTA 41, APE SOCIAL, PRECOCI E OPZIONE DONNA

Pensioni, Salvini: cancelleremo la Legge Fornero, è in programma

Durante la trasmissione ‘Non è l’arena’ in onda ieri su La7, il leader della Lega Matteo Salvini ha ribadito le posizioni del partito in merito alla possibilità di abolire totalmente la legge voluta dall’ex Ministro del Lavoro Elsa Fornero. Poche settimane fa lo stesso esponente leghista Massimiliano Fedriga aveva presentato le coperture per la Quota 100 e la Quota 41. Salvini ha intenzione di attuare il programma stabilito con Fratelli D’Italia e e Forza Italia: “Nel programma abbiamo scritto che la cancelleremo. Restituiremo alle persone il diritto di essere nonni“. Altro punto di forza è il tema della previdenza.

Pensioni, Tito Boeri: “Impensabile cancellare la Riforma Fornero”

L’attuale presidente dell’INPS, Tito Boeri, continua a mantenere alta l’attenzione sull’impossibilità di cancellare la Legge Fornero in quanto graverebbe troppo sullo Stato a livello di costi. Alcune forze politiche, come Forza Italia e lo stesso Berlusconi, hanno già fatto un passo indietro limitandosi a una possibile modifica della legge, senza cancellarla del tutto. La replica di Salvini, però, non lascia spazio alle interpretazioni; i fondi ci sarebbero: “Per le pensioni l’Italia spende l’11 per cento del Pil, è in linea con la spesa europea“.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Rispondi