Pensioni 2018, Salvini: “Berlusconi non deve scherzare sulle pensioni”

Condividi l'articolo sui social

Pensioni 2018: sempre caldo il tema sulla situazione pensionistica italiana. Dopo le parole del docente di economia di Oxford che ha sottolineato l’importanza di non abolire la Legge Fornero, Matteo Salvini, leader della Lega ha ribadito le sue posizioni ai microfoni di RTL 102.5 puntando il dito, ancora una volta, su Silvio Berlusconi. Di recente, infatti, fra i due è nato un dibattito sulle priorità in materia di pensioni. Ecco le sue parole.

->SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SU PENSIONI, QUOTA 41, APE SOCIAL, PRECOCI E OPZIONE DONNA

Pensioni 2018, Salvini: non si scherza sul diritto degli italiani ad andare in pensione

Per il leader della Lega Matteo Salvini, le priorità rimangono le medesime. In primo luogo sarebbe necessaria l’abolizione della Legge Fornero, in quanto rappresenterebbe anche il primo punto di inizio in caso di vittoria delle elezioni previste per il prossimo 4 marzo 2018. Il segretario della Lega, poi, durante l’intervista ai microfoni di radio RTL 102.5 ha espresso il suo disappunto sulle ultime parole di Silvio Berlusconi: “Berlusconi può scherzare su altro ma non sui diritti degli italiani di andare in pensione. Nel centrodestra abbiamo fatto un programma scritto e firmato da tutti: sulla Fornero è passata a linea della Lega, che parla di azzeramento, e sui rapporti con l’Europa c’e’ scritto che ci impegniamo a rinegoziare i trattati europei e a difendere il made in Italy“.

Pensioni 2018: le parole di Salvini su Laura Boldrini

Durante la diretta a radio RTL 102.5, il leader della Lega non ha risparmiato attacchi nei confronti della Presidente della Camera Laura Boldrini e sul suo operato: “È stata la peggior presidente della Camera della storia italiana, perché si è riempita di parole senza fare nulla. Ha straparlato di diritti delle donne appoggiando un’immigrazione che arriva da culture per cui la donna è un oggetto“.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

error: Content is protected !!