Blocco età pensionabile, Elsa Fornero: “Alle nuove generazioni non interessa”

Condividi l'articolo sui social

Blocco età pensionabile: il tema, a quanto pare, è ancora molto caldo. Nonostante la manovra sia ormai passata, ci sono ancora forti dubbi. A prendere parola ancora una volta sulla questione e a difenderla è l’ex Ministra del Lavoro Elsa Fornero sulle pagine del giornale Il Foglio. L’ex Ministra, da tempo, viene additata da partiti e pensionati stessi per le sue posizioni in merito all’aumento dell’età pensionabile che, come ricordiamo, entrerà in vigore a partire dal 2019 a 67 anni.

->SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SU PENSIONI, QUOTA 41, APE SOCIAL, PRECOCI E OPZIONE DONNA

Blocco età pensionabile: alle generazioni future non interessa

Il tema centrale non è l’età pensionabile in sé, ma l’importanza o, per meglio dire, il peso che potrebbe avere sulle generazioni future. Per Elsa Fornero non c’è un grande interesse da parte dei giovani, allo stesso modo anche per le pensioni d’oro la tassazione non sarebbe una mossa adeguata. Secondo l’ex Ministra, non si prende in considerazione la spesa che lo Stato dovrebbe affrontare; per la riduzione dell’età pensionabile servirebbero decine di miliardi di euro entro i prossimi cinque anni e questo comporterebbe la cancellazione delle pensioni d’oro e non un loro ricalcolo. Si tratterebbe di un’operazione impraticabile, come la definisce Elsa Fornero.

Blocco età pensionabile: le pensioni ottenute in età ‘giovani’

Anche questo argomento è abbastanza spinoso. L’ex Ministra, infatti, specifica: “O si dà a queste pensioni un regalo, oppure il loro importo non può che essere modesto. Il calcolo contributivo della pensione è un metodo in base al quale ciascuno finanzia con il lavoro la propria pensione“. Di conseguenza, per aumentare gli assegni pensionistici o si guadagna di più o si lavora più a lungo. Gli aggiustamento alla Legge Fornero, sostiene l’ex Ministra, possono essere fatti senza problemi, ma la cancellazione definitiva comporterebbe molti più mali che benefici.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

error: Content is protected !!