Come scrivere un curriculum vitae perfetto: 5 errori da evitare

Condividi l'articolo sui social

Come scrivere un curriculum vitae perfetto: questo documento è il nostro biglietto da visita e il primo canale attraverso il quale impariamo a interfacciarci con il mercato del lavoro. Ne esistono di molti tipi e variano in base al genere di lavoro per il quale ci candidiamo. Può sembrare un’impresa molto semplice quella di stilare un buon curriculum vitae, in realtà, però, può nascondere molte insidie, soprattutto durante i primi tentativi. Ci sono, infatti, alcuni errori comuni e dei quali, spesso, non ci accorgiamo. Eccone 5 da evitare assolutamente.

Non controllare l’ortografia: sembra una banalità, ma molte persone scrivono il curriculum vitae di getto, senza rileggerlo. Questo può comportare una pessima figura con i selezionatori; basta una svista, un piccolo refuso per apparire poco professionali e bruciarsi l’occasione. Per questo motivo non dovete mai dimenticare di rileggere il vostro documento.

Dilungarsi nelle descrizioni: il curriculum è un documento che ci identifica, dobbiamo essere in grado di condensare noi stessi in poche righe. I selezionatori apprezzano molto questa capacità, al contrario, descrizioni prolisse ed eccessivamente lunghe possono annoiare la lettura e rendervi pesanti e poco accattivanti. Dovete imparare a dosare le frasi e le parole.

Inviare lo stesso curriculum per lavori diversi: un altro errori estremamente comune e al quale non si presta la dovuta attenzione. Se vi state candidando come pizzaioli, al selezionatore non interesserà il vostro passato da imbianchini. Dovete caratterizzare il vostro biglietto da visita, renderlo specifico per la mansione che state cercando in quel momento.

Niente foto o indirizzi e-mail strani: sembra una barzelletta, ma ai selezionatori capita spesso di ricevere curriculum con allegate foto in spiaggia, al mare o in situazioni non professionali. In questo caso è sufficiente la classica fototessera. Stesso discorso per il vostro indirizzo e-mail: quello che utilizzavate ai tempi delle scuole superiori o dell’università, con un nomignolo strano al posto del vostro vero nome, rischierà di farvi sembrare poco professionali.

Adottare un linguaggio aulico, troppo tecnico o confidenziale: nessuna delle tre tipologie è ben vista dai selezionatori. Con i primi facciamo capire che ci stiamo sforzando per sembrare dei professionisti, con il secondo è come se ci rivolgessimo a un amico: i selezionatori non sono vostri amici, vi devono valutare, soppesare, comprendervi leggendo poche righe. Puntate sulla qualità acqua e sapone.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

4 pensieri riguardo “Come scrivere un curriculum vitae perfetto: 5 errori da evitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

error: Content is protected !!