Quali sono i paesi europei dove si lavora di più? Ecco chi c’è in testa

Quali sono i paesi europei dove si lavora di più? La risposta sembrerebbe scontata e invece non è così. A pubblicare un report sulla situazione datata 2016 ci ha pensato l’OECD – Organisation for Economic Co-operation and Development- il quale ha passato in rassegnata quasi tutti i paesi dell’Unione Europea in termini di ore lavorare a settimana. Bisogna, però, fare una piccola premessa: non sempre a un maggior numero di ore di lavoro corrisponde un aumento delle entrate e questa classifica ne è l’esempio. Ecco, inoltre, dove si trova l’Italia.

Quali sono i paesi europei dove si lavora di più? Ecco la classifica

Contro ogni aspettativa, la Germania non è né al primo posto, né fra i primi tre. Al contrario, si trova in dodicesima posizione, ultima in classifica con 26 ore lavorative medie a settimana. A seguire Norvegia, Paesi Bassi e Danimarca con 27 ore lavorative. Francia, con 28 ore lavorative. Svizzera e Belgio, con 30 ore lavorative. Austria e Svezia, con 31 ore lavorative. Slovenia, Regno Unito e Finlandia, con 32 ore lavorative. Italia, Slovacchia e Spagna, con 33 ore lavorative a settimana. Ungheria e Repubblica Ceca, con 34 ore lavorative. Portogallo, con 35 ore lavorative. Irlanda, Estonia e Lituania, con 36 ore lavorative. Polonia e Lettonia, con 37 ore lavorative. Al primo posto si trova la Grecia, con 39 ore lavorative a settimana.

Quali sono i paesi europei dove si lavora di più? Il numero di ore conta poco

Il numero di ore lavorative a settimana sembra contare poco o relativamente, rispetto alla produttività reale. In effetti, paesi come Germania, Norvegia o Danimarca, pensano alla qualità e non alla quantità. Sempre dallo studio dell’OECD è stato evidenziato come questi paesi utilizzino efficacemente l’orario part-time, spalmando l’intera giornata lavorativa su più risorse. Questa strategia mantiene alta la qualità del lavoro e diminuisce lo stress dei dipendenti, migliorando, di conseguenza, la produttività. Ovviamente, in Germania la remunerazione è mediamente più alta rispetto ad altri paesi come l’Italia e in questo modo è facile poter guadagnare uno stipendio dignitoso con solo quattro ore al giorno di lavoro.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Rispondi

error: Content is protected !!