Come scrivere un curriculum vitae perfetto: consigli da seguire

Ce l’avete fatta, vi siete diplomati o laureati e ora è il momento di scrivere il curriculum vitae perfetto, quel documento in carta che dovrebbe farvi da ponte con il mondo del lavoro. Il problema è che non sapete da quale parte cominciare e come impostare questo vostro biglietto da visita. O, ancora, potreste semplicemente aver deciso di riproporvi sul mercato e avete bisogno di dare una rinfrescata al vostro curriculum. Può apparire un’operazione complicata condensare ogni aspetto della vostra vita lavorativa in poche pagine, ma in realtà è molto semplice, basta seguire questi consigli utili.

Come primo passo, dovrete inserire le vostre informazioni principali: nome, cognome, indirizzo e-mail, numero di telefono, residenza, domicilio, età e tutti contatti utili in grado di rendervi reperibili in ogni situazione. Rendere il curriculum vitae fruibile e ben inquadrato è un’operazione che può aiutarvi a fare colpo sul vostro ipotetico titolare. Un altro aspetto riguarda la struttura del documento: in alcuni casi sarebbe meglio abbandonare la formattazione europea in virtù di un’impostazione più classica. Un modo molto semplice consiste nell’elencare tutte le vostre esperienze di lavoro in ordine cronologico e inserirle dopo i percorsi formativi e i titoli di studio: il diploma, la laurea, i master e via dicendo. In breve, le informazioni riportate devono soddisfare i seguenti punti: informazioni personali, istruzione e formazione, esperienze di lavoro, conoscenza delle lingue, competenze informatiche, caratteristiche personali, hobby ed interessi.

Ovviamente, oltre alle vostre esperienze e ai dati, sul curriculum vi è anche bisogno di personalità. Descrivere, ad esempio, quali sono i passatempi preferiti, cosa vi appassiona e quali attività secondarie gestite sono tutti spunti che possono farvi guadagnare punti agli occhi dei selezionatori. Una regola da tenere a mente è quella di non risultare troppo prolissi, poiché si rischia di cadere nelle ripetizioni. Il curriculum vitae non deve superare la lunghezza di due fogli A4 e dovrebbe essere sempre accompagnato da una lettera di presentazione. Come ultimo passo, infine, vi è la rilettura del documento alla ricerca di errori grammaticali e refusi. Una volta superati tutti questi punti e controllato che non vi siano errori, potete cominciare con l’invio. Seguendo tutti questi semplici consigli riuscirete a produrre un curriculum vitae interessante e in grado di rendervi spendibili sul mercato del lavoro.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Un pensiero riguardo “Come scrivere un curriculum vitae perfetto: consigli da seguire

  • febbraio 7, 2018 in 11:37 pm
    Permalink

    addetti alle Pulizie zona napoli

    Risposta

Rispondi

error: Content is protected !!