Bankitalia concorso 2017: boom di domande, 85mila per 30 posti

Le domande per il concorso di Bankitalia hanno toccato quota 85mila candidature, troppe per trenta posti da vice assistente. Si parla, infatti, di almeno 30 mila candidature per ogni posizione aperta. La possibilità del posto fisso è ancora una chimera per migliaia di italiani che lo preferiscono a qualsiasi altro tipo di lavoro. Ora, gli ammessi alla prova scritta sono circa 8 mila.

Il prossimo esame, invece, ci sarà un’ulteriore scrematura e i candidati scenderanno a 300. Poi si passerà alla graduatoria e, infine, un colloquio come seconda prova. Per sapere i risultati dell’esame bisognerà attendere il 27 luglio, ma nel frattempo Bankitalia ha reso noto il numero di candidati: una cifra record di quasi 85 mila candidature, un numero che ha spinto l’organizzazione a effettuare una prima selezione in base ai titoli: saranno ammesse solo quelle persone che potranno vantare un punteggio di 11.40, pari al voto massimo di maturità e a una laurea magistrale.

I trenta posti in palio riguardano un lavoro come impiegato, inserito nel primo gradino della carriera con uno stipendio lordo annuo di 28300 euro. Cifra e offerta di lavoro che hanno fatto gola a migliaia di italiani. Le prove inizieranno verso fine anno, mentre l’inserimento vero e proprio avverrà a meta 2018. È probabile, inoltre, che il numero di posti possa raddoppiare da 30 a 60, in quanto le graduatorie dureranno almeno quattro anni. Dunque al via il primo test: cento domande a risposta multipla su materie come matematica, economia, inglese e statistica.

© Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione.

Rispondi

error: Content is protected !!